browser icon
Stai usando una versione obsoleta di . Ti consigliamo vivamente di aggiornare il tuo browser per una migliore esperienza di navigazione.
Stai usando un browser obsoleto. Ti consigliamo vivamente di aggiornare il tuo browser per una migliore esperienza di navigazione.

I Menu di San Valentino: ‘romantica’

Scritto in data 11 febbraio 2015
Valentine's

… Innamorarsi. ( http://www.youtube.com/watch?v=ZolqOpNzfv0 )

Tagliatelle integrali biologiche al pomodoro

 Perché. È San Valentino e volete preparare qualcosa di speciale, per quella persona: la vostra. Avete cercato e immaginato le ricette più incredibili. Ma invece no, avete pensato. Nell’amore ci vuole semplicità. E cura. Saper apprezzare le piccole cose. Che al massimo della loro qualità, sanno sorprendere. L’essenzialità eccelsa delle Tagliatelle integrali biologiche Benedetto Cavalieri incontra il ciliegino Alicos per un momento di vera intimità..

Quando. Quando il vostro partner ritorna dal lavoro, se vorrete vedere i suoi occhi gioire due volte.

Come. Cuocete le tagliatelle in acqua salata: al dente. Scolate lasciando da parte una tazzina dell’acqua di cottura. Usatela, se necessario, per restituire un po’ d’umidità alla pasta mentre la mantecate con la salsa di ciliegino Alicos. Inalate a pieni polmoni, e pensate che la Primavera sta arrivando anche quest’anno. Condividete questo piatto con chi amate, se volete completando a crudo con dell’olio extravergine d’oliva.

Parmigiano e Confettura di fichi bianchi

Perché. Perché i pomeriggi sono lunghi, è ancora freddo e si sta bene sotto il piumone. Uno spuntino, una coccola, un aperitivo insieme confortante e sfizioso renderanno l’atmosfera dorata.

Quando. Al mattino tardo, o presto alla sera. Siate fuoriorario; completamente liberi di vivere al ritmo che desiderate.

Come. Disponete su un tagliere di legno il Parmigiano e tagliatelo a scaglie, assecondando la sua naturale granulosità. Lasciatelo cadere e sbriciolarsi come preferisce. Utilizzando un cucchiaino, disegnate con la confettura di fichi bianchi le trame che preferite. Osservate i pezzi di frutta disporsi, lasciateli baciare il formaggio, poggiarsi, scivolare. Degustate con le dita non dimenticando di passare i bocconi più sfiziosi a chi vi sta accanto. E divertitevi, sempre.

Crumble alle albicocche del Vesuvio e spezie calde

Perché. Perché amarsi è anche viziarsi. Al momento giusto, ma soprattutto nel modo migliore. Ci si scioglie come burro, cullati dal rimando mandorlato delle albicocche vesuviane. Un po’ di tenerezza fa da giusto accompagnamento al calore delle spezie: avvolgente è il tepore di un abbraccio…

Quando. Alla fine della giornata, ché vi introduca ad altri generi di delizie. Ricordate di lasciarne un po’ per la colazione dell’indomani.

Come. Preriscaldate il forno a 200°. Unite in una terrina 150g. di farina 00, 50g di mandorle tritate, 125g di burro freddo tagliato a cubi, 70g di zucchero di canna integrale – e amalgamate molto delicatamente gli ingredienti con la punta delle dita, senza impastare, finché formeranno delle grosse briciole. Aggiungete un tocco di spezie: garam masala e semi di finocchio, oppure cumino, cannella, noce moscata, pepe nero… Mettete in freezer per 10 minuti. Nel frattempo sgocciolate e tagliate a metà le albicocche sotto sciroppo, disponendole su una pirofila imburrata con la parte tagliata rivolta verso l’alto. Cospargete la frolla sulla frutta, senza pressare, ed infornate per circa mezz’ora, finché il colpo d’occhio è dorato e croccante; e l’odore del burro avvolge la casa. Mangiate col cucchiaio i frutti teneri come baci, e discretamente ricercate i suoi occhi complici.




Prodotti correlati

Lascia un Commento